Cozza Fiber Cloud

Passo ogni tanto dalla homepage del MIT, massachusetts institute of technology di Boston, un posto sempre interessante per conoscere quello che di innovativo accade sul web.
Ho trovato la notizia di una collaborazione con Pitti Immagine: “THE CLOUD”: PITTI IMMAGINE E MIT PRESENTANO LA NUVOLA INTERATTIVA”. Si tratta di una struttura in fibra di vetro dalla forma organica, alta oltre due metri, che contiene al suo interno centinaia di sensori e più di 15.000 fibre ottiche individualmente indirizzabili, lunghe complessivamente 65 chilometri.

“Sfiorando con le dita le diverse aree a fibre ottiche della nuvola, i visitatori attiveranno testi e immagini che forniranno suggestioni e informazioni utili a introdurli all’esperienza della fiera”, così dicono a Pitti Immagine. Nella Fortezza da Basso, a Firenze: è lì che sta la nuvola di fibre ottiche ideata dal MIT. Un bell’esempio di globalizzazione: da Boston a Firenze. Però…
Boh, a me sembra una cozza.
La trovo poco “fashion” per stare nel gioieello rinascimentale della Fortezza da Basso, progettata da Antonio da Sangallo il Giovane nella prima metà del ‘500.
E anche poco “Fashion” per Pitti: la cozza è un mitile utile e gustoso, ma quanto a fashion è piuttosto simbolo del contrario.

» dedicato a The Cloud

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.